Written by 1:26 pm Pillole

La storia del piccolo Charlie

Il bambino ritratto in apertura di articolo e in questo box è il piccolo Charlie, uno dei volti di una campagna di comunicazione inglese sulle malattie rare. Charlie ha 5 anni ed affetto dalla PTI. Come spiegano i genitori, convivere con una patologia significa condurre una esistenza nella costante paura. Anche azioni banali come vestirsi possono infatti ricoprirgli il corpo di lividi o dar vita a una eruzione petecchiale. Questa fragilità rende praticamente impossibile svolgere qualsiasi attività che implichi un contatto fisico come a esempio il calcio o le arti marziali e persino una semplice corsa può costituire un pericolo in caso di caduta o contatto con altri bambini anche perché un semplice taglio può dare vita a una emorragia difficilmente arrestabile, e il paziente di PTI è a forte rischio di emorragia cerebrale. In queste condizioni, anche portarlo al parco, come raccontano i genitori, può essere estenuante perché il bambino ha bisogno di un controllo continuo, tanti divieti e, se non bastasse, a volte può subentrare inaspettatamente una improvvisa debolezza che lo riduce senza forze ( la stanchezza cronica fa parte del quadro clinico della PTI).

(Visited 7 times, 1 visits today)
Tag:, Last modified: Maggio 2, 2022
Close