Written by 1:25 pm Dermatologia

Quali sono le funzioni del Bifonazolo?

Il Bifonazolo è un agente antifungino imidazolico che vanta un ampio spettro di attività in vitro contro dermatofiti, muffe, lieviti, funghi dimorfici e alcuni batteri Gram-positivi. Tanto da studi clinici non comparativi che da quelli comparativi è emersa chiaramente l’efficacia e la sicurezza di varie formulazioni di Bifonazolo all’1% (sottoforma di crema, gel, soluzione e polvere) applicate una volta al giorno nel trattamento delle infezioni fungine superficiali della pelle come la dermatofitosi, la candidosi cutanea e la pitiriasi versicolor. In studi comparativi il Bifonazolo è risultato significativamente superiore al placebo e almeno altrettanto efficace dei farmaci antifungini imidazolici alternativi inclusi il Clotrimazolo, l’Econazolo, il Miconazolo, l’Oxiconazolo e il Sulconazolo. Studi preliminari condotti su altre infezioni e su dermatosi superficiali della pelle e delle unghie suggeriscono, inoltre, che il Bifonazolo possa essere utile anche per il trattamento delle onicomicosi, delle otomicosi, dell’eritrasma, della sebopsoriasi, della dermatite seborroica e della rosacea. L’utilizzo di prodotti a base di Bifonazolo, grazie alle sue qualità di efficacia e alla buona tollerabilità, è oggi considerato l’approccio elettivo per il trattamento delle infezioni fungine superficiali della pelle. Infine, rispetto alla maggior parte dei farmaci antimicotici topici, che richiedono di dover essere applicati almeno due volte al giorno, il Bifonazolo offre la comodità di una sola somministrazione una volta al giorno, per ottenere un miglioramento della compliance del paziente. (Fonte: Drugs. 1989 Aug;38(2):204-25)

(Visited 4 times, 1 visits today)
Tag:, Last modified: Marzo 5, 2021
Close