Written by 10:53 am Pillole

La giornata mondiale senza tabacco lancia un appello ai giovani

Secondo i dati dell’Oms, sono 37 milioni i giovani con un’età compresa tra 13 e 15 anni che fumano. Questi dati preoccupanti sono stati registrati dall’Organizzazione Mondiale della Sanità che ha deciso di utilizzare la Giornata Mondiale senza Tabacco del 31 maggio per lanciare un appello verso i bambini, ai giovani adulti e alle loro famiglie. “Proteggere i bambini dal tabacco” è stato il tema scelto per l’edizione 2024, a cui hanno aderito pneumologi, epidemiologi ed esperti di tabagismo. L’industria del tabacco, infatti, pur avendo rinunciato alla diffusione delle sigarette oggi rivolge ai giovani con tattiche di marketing relative ai nuovi devices contenenti nicotina, con la recente invenzione della sigaretta elettronica. Nonostante le leggi in vigore vietino ai minorenni l’acquisto di dispositivi da fumo di qualsiasi tipo, il consumo della prima sigaretta tradizionale o alternativa si registra già dall’età di 10 anni. Un rapporto nazionale sul Tabagismo dell’Istituto Superiore di Sanità ha evidenziato che nella fascia tra gli 11 e i 13 anni il 57,9% degli adolescenti ha provato più volte la sigaretta elettronica, mentre i ragazzi con qualche anno in più iniziano a fumare anche le sigarette tradizionali. I dati mostrano che i giovanissimi sono ancora vulnerabili degli adulti al fumo perchè molto attratti da questi dispositivi alternativi, considerati per lo più innocui. “Putroppo i dati relativi a eventuali danni causati dai dispositivi elettronici sono ancora insufficienti per condannarli in modo inequivocabile, ma LILT è determinata ad affrontare il dilagare delle sigarette elettroniche con il consueto impegno”, ha detto Francesco Schittulli, il presidente della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori (LILT).

(Visited 1 times, 1 visits today)
Tag:, Last modified: Giugno 26, 2024
Close